copertina_recensione_dyson_airwrap_ndm

Recensione Dyson Airwrap dopo 1 anno di utilizzo

Tabella dei Contenuti

Oggi vorrei recensire uno dei prodotti più chiacchierati nel mondo dello styling negli ultimi due anni, il Dyson Airwrap. La spazzola/phon di Dyson, che asciuga mentre mette in piega il capello.

Sono moltissime le recensioni presenti online di questo prodotto, quello che ho notato però è che moltissime di queste sono degli unboxing o recensioni fatte dopo un breve periodo di utilizzo. Per questo ho pensato potesse essere utile una recensione fatta dopo 12 mesi di utilizzo intensivo in quattro differenti stagioni.

Ho acquistato il Dyson Airwrap un anno fa, lo recensisco ora, dopo averlo usato almeno 2 se non 3 volte a settimana in modo continuativo.

Costo

Il prezzo come probabilmente già sapete è abbastanza alto, 500 euro, sia in negozio che online. Se paragonato ad un normale phon o ad una piastra il prezzo è più che quintuplicato.

Da qui la volontà di recensirlo per capire se vale i soldi spesi.

Dove Acquistarlo

Iniziamo con il dire dove è possibile acquistarlo. In giro ci sono molte imitazioni, più o meno fedeli, in questo articolo parlerò di un articolo originale acquistato sul sito ufficiale Dyson, è però possibile acquistarlo anche su sephora.it, douglas.it e presso altri rivenditori autorizzati sia fisici che online.

Quello che è fondamentale fare per accertarsi che l’articolo sia originale è registrarlo subito sul sito ufficiale. Grazie al codice identificativo del prodotto, presente sull’articolo, si avrà infatti l’accesso alla garanzia e la prova di originalità.

Contenuto della scatola e funzioni

Le peculiarità di questo styler sono appunto le testine intercambiabili, il fatto che vada usato su capello bagnato e la sua capacità di mettere in piega a basse temperature sfruttando il getto d’aria e non il calore elevato come fa la piastra.

Il Dyson Airwrap sfrutta infatti un getto d’aria mantenuto costantemente al di sotto dei 150 gradi, temperatura che non brucia il capello, facendolo rimanere sano e luminoso.

Farò una breve, brevissima descrizione di quello che contiene la confezione del Dyson Airwrap, io ho comprato la versione complete che contiene 8 teste ed il corpo principale:

  • Il corpo principale dello styler è u cilindro di alluminio con tre tasti per regolare intensità e temperatura, contiene il motore ed a questo, grazie all’attacco magnetico, si applicano le diverse teste intercambiabili.
  • Il phon: Più correttamente denominato Pre-styler, ovvero il primo passaggio che ci permette da far passare il capello da bagnato ad umido per poi proseguire con la messa in piega.  Ha una buona potenza e non è ingombrante come un phon normale, può essere utile anche solo per asciugare il capello come un normale phon.
  • Una spazzola volumizzante rotonda: Forse il mio accessorio preferito di tutto il kit. Simula l’effetto spazzola e phon, con la differenza che è a prova di scarsa manualità, necessitando dell’uso di una sola mano. Perfetto per volumizzare il ciuffo o la frangia e mettere in piega le punte.
  • Una spazzola lisciante forte: a capelli umidi grazie al getto d’aria ed hai dentini oscillanti aiuta a lisciare il capello anche passata come una semplice spazzola. Suddividendo la “chioma” in zone   si ottiene invece una piega più definita.
  • Una spazzola lisciante delicata: molte simile alla precedente, ma con dentini più morbidi, adatta a capelli meno ricci ed ostinati.
  • Due coni da 30 mm di diametro: I due coni più sottili presenti con il kit permettono di creare un boccolo stretto grazie all’effetto Coandă. Sono due perché servono a dare le due diverse direzioni al boccolo, uno per la parte destra della capigliatura ed uno per quella sinistra. Le onde devono infatti andare verso l’esterno, quindi quella con la freccia che va verso sinistra servirà per il vostro lato destro e quella con la freccia che va verso destra per il vostro lato sinistro.
  • Due coni da 40 mm di diametro: perfetti per un boccolo più ampio che, se viene pettinato, diventa un mosso estremamente naturale.
  • In dotazione vi è poi una piccola spazzola utile a pulire il filtro del corpo del Dyson, il tutto da riporre poi in un cofanetto in similpelle arancione in dotazione.

La mia opinione

Partirò spiegandovi perché ho deciso di acquistare questo prodotto:

Io ho un capello mosso, grosso e tendente al crespo. Lo liscio da sempre, da qualche anno con la mia fidatissima ghd.  Stavo quindi cercando una soluzione, più sana per i miei capelli e più pratica per me per mettere in piega liscia i miei capelli e, perché no, avere la possibilità di farli ricci all’occorrenza.

Le mie aspettative sono state più che soddisfatte infatti da quando ho acquistato il Dyson Airwrap ho capelli molto più luminosi e sani e spesso rinuncio alla piastra.

Riesco ad ottenere grazie alle teste a spazzola rotonda e piatta un effetto liscio che mi soddisfa. Sia chiaro, io non sono team liscio perfetto, bensì liscio naturale non crespo, se siete come me sicuramente vi troverete bene.

Quanto a tempi di asciugatura, questo è stato l’aspetto forse più rivoluzionario. Prima dovevo asciugare con spazzola e phon e dare un colpo di piastra, impiegando almeno un’ora dopo la doccia, per poi avere un capello ancora leggermente crespo che appena uscivo di casa diventavo Marge Simpson. Ora con il Dyson da capello bagnato a messa in piega liscia, impiego 20-25 minuti per essere pronta ad uscire di casa.

Prima dovevo fare la doccia la sera, così da avere tutta la notte perché il capello si sgonfiasse, ora posso fare doccia e piega la mattina senza problema. Voglio specificare che avendo un capello che tende al crespo spesso il giorno dopo la doccia devo ridare una passata di spazzola, inumidisco leggermente le zone critiche e ripasso solo la spazzola lisciante del Dyson.

Parlando invece del famoso effetto Coandă, ovvero del getto d’aria che permette di far avvolgere il capello alle 4 testine a cono, non sono rimasta altrettanto colpita. Se per lisciare il capello i tempi si riducono rispetto ad asciugatura classica più piastra, per arricciare tutta la testa ci vuole un’eternità.

Bisogna armarsi di pazienza e ciocca per ciocca, azionare il Dyson, tenerlo 15’’ in posa con aria calda, 5’’ con aria fredda, spegnere e ripetere per tutta la testa. Questo per ottenere un boccolo che, a parer mio, poi non dura tanto come quello fatto con il ferro.

Un altro problema è la lunghezza dei coni, questi infatti vanno bene per un capello non troppo lungo, per un capello lungo risultano troppo corti. Io con capelli fino al seno non riesco ad avvolgere tutta la lunghezza della ciocca, e il boccolo finisce per rimanere sulle punte. Dyson per questo ha creato coni più lunghi, che si possono acquistare a parte sempre sul loro store.

Detto questo io mi limito ad usare i coni per muovere le punte di una piega liscia. A punte umide passo in modo molto poco ragionato i coni sulle punte, così da dare un effetto mosso naturale al capello.

Per intetizzare ecco quali sono a mio parere i pro ed i contro del Dyson Airwrap:

PRO

  • Un unico elettrodomestico per asciugatura e styling.

  • Calore ridotto rispetto a piastra e phon classici.

  • Velocità di asciugatura e messa in piega liscia.

  • Capelli sani, lucidi e non crespi.

CONTRO

  • No liscio effetto spaghetto.

  • Scatola ingombrante, difficile da riporre per avere tutto a portata di mano.

  • Tempo e manualità per ottenere il riccio grazie all’effetto Coandă.

  • Coni in dotazione troppo corti per un capello lungo.

Avrete capito qual è il mio giudizio finale, senza tirarla troppo per le lunghe, io sono follemente innamorata di questo prodotto.

Combacia a pieno con quello che stavo cercando e per me è valso la spesa fatta. Valutate attentamente se i pro e contro combaciano con le vostre esigenze e con il vostro tipo di capello. Vi suggerisco inoltre, prima di spendere 500 euro, di andare a provare lo styler con le diverse testine in uno degli stand disponibili nei punti di rivendita Dyson, se riuscite a farlo a capello umido meglio, solo così capirete se fa al caso vostro.

Se invece avete la fortuna di avere un’amica che ha fatto questa spesa pazza, correte ad asciugarvi i capelli a casa sua!!!

L’articolo non è in alcun modo sponsorizzato dal marchio in oggetto.

4.4 5 voto
Voto dell'articolo
guest
11 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Tabella dei Contenuti

Newsletter
Instagram

Post Recenti

11
0
Lascia un commento!x